Nel consiglio comunale del 21/5 Laura Vigni ha ribadito il suo voto negativo al rendiconto consultivo, resistendo a pesanti pressioni e ignorando succose lusinghe.

 La recente tornata amministrativa ha dimostrato una cosa incontrovertibile. Se la classe politica non si rinnova, la seconda repubblica verrà velocemente spazzata via. Non tanto e non solo dal Movimento di Grillo, quanto dalla completa disaffezione dei cittadini verso i politici. Ma di politica, l’Italia e il mondo hanno disperato bisogno per risolvere gli immani problemi che hanno di fronte.

Occorre riformare profondamente la politica. Partiamo da Siena. Iniziamo azzerando l’attuale giunta che si è dimostrata fallimentare, basata com’era sulle clientele e il sottogoverno.

Da qui Siena può ripartire